rotate-mobile
Cronaca Stazione / Piazzale Stazione

Telecamere in stazione a Padova e nelle principali fermate FSBusitalia

Da oggi sul piazzale della stazione degli autobus di Padova sono in funzione 18 nuovi occhi elettronici. Altrettanti sono stati installati alle fermate principali di 9 Comuni della provincia. Un progetto della Provincia da 200mila euro

"Un’azione concreta che la Provincia ha realizzato per migliorare la sicurezza dei cittadini. L’impegno era stato assunto dalla giunta, in occasione del Consiglio provinciale che si tenne nel piazzale della stazione, il settembre 2011. Da quel momento abbiamo avviato l’iter, che ha coinvolto anche la Prefettura e le Forze dell’ordine, per realizzare questo progetto per la messa in sicurezza dei cittadini in una delle zone intermodali più frequentate di Padova”. Con queste parole l'assessore provinciale alla Sicurezza Enrico Pavanetto ha presentato il nuovo sistema di videosorveglianza in funzione da oggi che interessa il piazzale della stazione degli autobus di Padova con 18 nuove telecamere e altrettante installate alle fermate principali di FSBusitalia di 9 Comuni della provincia.

I COMUNI. Per realizzare questo progetto l’amministrazione provinciale ha investito 200mila euro. La copertura del piazzale autostazione di Padova è garantita da una tecnologia che consente di avere punti di inquadratura che coprono la quasi totalità dell'area, senza angoli ciechi, aumentando quindi la potenzialità della videosorveglianza. In più l’iniziativa è stata allargata ai comuni di Camposampiero, Piazzola sul Brenta, Cadoneghe, Selvazzano, Piove di Sacco, Conselve, Monselice, Este e Montagnana.

STRUMENTI PORTATILI. “Dalla nostra sala operativa – ha spiegato il comandante della polizia provinciale Cino Augusto Cecchini – sapremo sempre cosa accade nelle aree videocontrollate e potremmo mettere le immagini registrate a disposizione degli inquirenti, in caso si siano verificati dei crimini". E' stata prevista anche la dotazione di tre strumenti portatili in grado di registrare “in itinere” immagini e filmati con commenti audio. Sono dati che verranno tutti raccolti con riferimenti geo-localizzati per agevolare gli agenti in servizio impegnati a contrastare i fenomeni di degrado ambientale, di vandalismo e piromania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecamere in stazione a Padova e nelle principali fermate FSBusitalia

PadovaOggi è in caricamento