menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Papa Francesco e telefono azzurro

Papa Francesco e telefono azzurro

Telefono azzurro a caccia di volontari: il progetto viene premiato da Papa Francesco

SOS Il Telefono Azzurro onlus seleziona 20 giovani, tra i 18 e i 28 anni, all'interno del Servizio Civile Nazionale 2017 anche per la città di Padova. In tutto l'opportunità sarà rivolta a 4 candidati per ogni città

Si occuperanno del Progetto "Bambini e Carcere", l’attività recentemente premiata da Papa Francesco e che in Italia coinvolge 500 bambini e adolescenti ogni mese. SOS Il Telefono Azzurro onlus seleziona 20 giovani volontari, tra i 18 e i 28 anni, all’interno del Servizio Civile Nazionale 2017 con il progetto “Bambini e Carcere” per le sedi di Bologna, Milano, Roma, Padova e Massa Carrara. In tutto l’opportunità sarà rivolta a 4 candidati per ogni città.

IL PROGETTO. “Bambini e Carcere” è il progetto nato 25 anni fa e condotto su scala nazionale da Telefono Azzurro in 10 regioni e 16 Istituti penitenziari. Si propone come obiettivo il migliorare la situazione dei minori che vivono indirettamente la condizione di detenzione di un loro genitore detenuto, in tutte quelle strutture dove i genitori detenuti ricevono la visita dei loro figli. E’ volto ad attenuare l’impatto con la realtà carceraria prima, durante e dopo il colloquio che i bambini hanno con il genitore, attraverso il coinvolgimento dei bambini in una situazione ludica, affettiva, logistica e organizzativa a misura di bambino. Coinvolge circa 500 bambini e ragazzi al mese in tutta Italia, grazie al lavoro e all’assistenza offerti da 250 volontari.

COME FUNZIONA. L’opportunità offerta da Telefono Azzurro riguarda l’occasione di vivere un periodo di 12 mesi in tale ambito, affermando in prima persona i diritti dei bambini e degli adolescenti, attraverso un’esperienza di crescita, di formazione, di acquisizione di capacità e di competenze, ponendo allo stesso tempo l’attenzione verso i bisogni del territorio in cui il progetto si inserisce e al positivo impatto di questa attività sull’intera società civile. I volontari saranno chiamati ad affiancare e supportare tutte le figure professionali coinvolte attraverso la gestione di spazi autonomi gestionali, una volta acquisite buone conoscenze di base e padronanze comunicative relazionali. Il Servizio Civile prevede un impegno di c.a. 30 ore distribuite su 5 giorni a settimana, compresivi di sabato, domenica e festivi, il riconoscimento di un contributo mensile di € 433,80 e la partecipazione a un percorso formativo, al termine del quale verrà rilasciato un attestato di partecipazione con l’indicazione delle attività svolte durante l’anno e le competenze acquisite.

Le candidature dovranno essere consegnate entro le ore 14:00 del 26 giugno 2017 attraverso le modalità e con la documentazione indicate sul sito www.azzurro.it alla sezione Azzurro Blog, mentre maggiori informazioni potranno essere richieste agli indirizzi e-mail serviziocivile@azzurro.it e bambiniecarcere@azzurro.it.

Proprio nelle scorse settimane, in occasione dei 25 anni del progetto “Bambini e Carcere”, Telefono Azzurro si è recato dal Papa in Vaticano, rappresentato da un centinaio di volontari e una delegazione di agenti della Polizia Penitenziaria che operano costantemente con l’associazione. Quello di “Bambini e Carcere” rappresenta uno dei progetti più delicati all’interno dell’associazione, giacché unisce il tema della tutela dei minori a quello della continuità degli affetti nonostante l’esperienza della detenzione, peraltro il linea con l’Art. 27 della Costituzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento