Cronaca

Tentato furto al punto di ascolto del candidato alle regionali Alain Luciani

Il consigliere comunale di opposizione spiega che i malviventi, senza riuscirci, hanno tentato di aprire la porta con un piede di porco alla ricerca di oggetti di valore

«Con un piede di porco hanno tentato di entrare nel punto di ascolto aperto la mattina stessa. Forse cercavano i computer». Brutta sorpresa per Alain Luciani, candidato in regione con la lista Zaia Presidente e consigliere comunale di opposizione a Palazzo Moroni, che mercoledì aveva inaugurato in via Madonna della Salute a Mortise il suo spazio elettorale. «Mi sono accorto che la porta era scassinata-dice- farò denuncia ai carabinieri. I ladri non hanno trovato nulla ma quanto accaduto è significativo sulla mancanza di sicurezza in quartieri come Mortise e l’Arcella».

La denuncia

Come ha spiegato Luciani in un comunicato stampa: «I ladri non hanno trovato nulla da rubare anche perché, quando è chiusa, all’interno della sede non lascio nulla di valore. Si tratta comunque dell’ennesimo episodio che testimonia la mancanza di sicurezza nella nostra città, in particolare nelle periferie, e che si manifesta soprattutto in alcuni quartieri come Mortise e Arcella che continuano ad essere teatro di furti, vandalismi e segnati dalla piaga dello spaccio. Auspico anche un maggior coinvolgimento dei cittadini che invito, come accade da anni a segnalarmi ogni episodio di degrado, furti e violazioni e di informare immediatamente le forze dell'ordine, che già profondono un grande impegno a tutela del territori o affinchè possano intervenire con ancor maggior efficacia. A essere colpiti sono molto spesso gli esercizi commerciali già alle prese con la difficile ripresa dovuta all’emergenza Covid-19 e non che hanno certo bisogno di ulteriori danni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato furto al punto di ascolto del candidato alle regionali Alain Luciani

PadovaOggi è in caricamento