Litiga con il compagno e lo accoltella: arrestata per tentato omicidio a Bovolenta

Nella notte tra domenica e lunedì in via San Marco, all'interno dell'abitazione condivisa dalla donna, S.D., casalinga di 36 anni, e dal convivente, un operatore sanitario di 52 anni. L'uomo è stato operato d'urgenza e attualmente si trova in Rianimazione in prognosi riservata

Ha brandito un coltello da cucina colpendo con un fendente il compagno e procurandogli una grave ferita tra il collo e la spalla sinistra. È accaduto nella notte tra domenica e lunedì in via San Marco a Bovolenta, all'interno dell'abitazione condivisa dalla donna, S.D., una casalinga di 36 anni (incensurata e originaria di Rovigo), e dal convivente, un operatore sanitario di 52 anni, al culmine di una violenta lite scoppiata intorno a mezzanotte e terminata con il trasporto d'urgenza della vittima al pronto soccorso dell'ospedale di Padova e con l'arresto della fidanzata da parte dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Piove di Sacco per il reato di tentato omicidio aggravato.

LITIGA COL COMPAGNO E LO ACCOLTELLA. Il violento diverbio avuto dalla coppia sarebbe degenerato a seguito di un dissidio nato per futili motivi e protrattosi per tutta la serata, fino al gesto di estrema rabbia che ha portato al ferimento dell’uomo. Il 52enne ha iniziato a sanguinare copiosamente, tanto che è stata la donna stessa, spaventata, a richiedere l’invio dei sanitari telefonando al 118. 

TRASPORTATO IN OSPEDALE IN FIN DI VITA. Il personale medico dell’ospedale di Piove di Sacco, appena giunto sul posto, si è immediatamente reso conto delle precarie condizioni di salute in cui versava il ferito, in concreto pericolo di vita, ed ha optato per il trasporto d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Padova. Intanto, sul luogo dell’evento, si sono recati anche i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Piove di Sacco, coadiuvati dai colleghi delle stazioni di Bovolenta e Legnaro. Al loro arrivo, i militari hanno trovato S.D. in evidente stato di agitazione e con i vestiti completamente imbrattati di sangue.

DELICATO INTERVENTO CHIRURGICO. Giunto al nosocomio padovano, al malcapitato è stato diagnosticato uno "shock emorragico in ferita di arma bianca sovraclaveare sinistra" con prognosi riservata. Per poterlo salvare, il team medico lo ha sottoposto ad un delicato intervento chirurgico che si è concluso con il ricovero in sala rianimazione.

COMPAGNA IN CARCERE PER TENTATO OMICIDIO. Nel frattempo, gli inquirenti hanno effettuato i rilievi tecnici di legge e un approfondito sopralluogo all’interno dell’abitazione dei due conviventi, dove è stato ritrovato e sequestrato il coltello, ancora sporco di sangue, usato dalla donna per infliggere la grave lesione al compagno. Al termine degli accertamenti, la donna è stata arrestata e accompagnata alla casa circondariale di Venezia La Giudecca, a disposizione dell’sutorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento