menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il locale

Il locale

Tentato omicidio: l'aggressore voleva dormire nel locale, al rifiuto il gestore è stato colpito

Emergono ulteriori dettagli del tentato omicidio avvenuto nella vinoteca Foster di via Madonna della Salute a Mortise: il pregiudicato responsabile del fendente ha colpito l'uomo perchè voleva un posto dove ripararsi per la notte. Trovato poi nella casa dell'ex fidanzata

Ha colpito il proprietario della vinoteca Foster di via Madonna della Salute a Mortise perchè voleva ripararsi all'interno con una brandina per la notte e, al rifiuto del gestore, il pregiudicato non ci ha pensato due volte e lo ha accoltellato.

L'AGGRESSIONE. L'episodio nella notte tra venerdì e sabato nel locale della zona del Padovano: a finire in manette B. Zoja, 44enne pregiudicato. Il malvivente, ubriaco, ha reagito dopo i ripetuti inviti del gestore di lasciare il locale approfittando anche della momentanea assenza del socio dal locale, allontanatosi per gettare la spazzatura. Nelle prime ore della mattinata di sabato gli agenti della squadra mobile hanno rintracciato il pregiudicato nell’abitazione dell’ex fidanzata, in via dell’Ippodromo, dove, per smaltire la sbornia, aveva cercato riparo dal freddo. 

L'ARRESTO. La vittima, P.E. 46enne titolare della vineria, è stata soccorsa dal socio che l'ha trovato in una pozza di sangue. Ricoverato in ospedale si trova ora in prognosi riservata a causa della profonda ferita all'addome. Immediata la chiamata alla polizia che dopo aver ricostruito i fatti è riuscita a rintracciare l'aggressore e metterlo in carcere. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento