«Mi uccido»: aspirante suicida salvata dal negoziatore dopo una telefonata drammatica

É stata una chiamata lunga e straziante quella che ha legato una giovane donna all'esperto di situazioni critiche, che l'ha tenuta in linea fino all'intervento dei colleghi

La depressione di cui la ragazza soffre da tempo si è manifestata con una crisi acuta, che l'ha spinta a minacciare un gesto estremo. Provvidenziale l'intervento dei carabinieri che sono riusciti a salvarle la vita.

Una chiamata da brividi

É stata lei stessa a lanciare l'allarme telefonando alla centrale operativa. Una chiamata disperata, in cui la 22enne di origine dominicana ha spiegato in lacrime all'operatore che quelli sarebbero stati gli ultimi minuti della sua vita. Residente a Roma ma di fatto domiciliata a Due Carrare, la giovane donna ha alle spalle una travagliata storia di sofferenza psicologica, che nella notte tra martedì e mercoledì l'ha portata al culmine della disperazione. In cerca di conforto, si è rivolta ai militari che hanno immediatamente attivato le procedure di soccorso.

Salvata dal negoziatore

Ogni istante era prezioso, la prima cosa da fare era individuare con esattezza la sua posizione. Un'operazione che richiede tempo, per questo è sceso in campo il maresciallo Davide Salmaso, negoziatore del comando provinciale dei carabinieri. Una figura altamente specializzata nella gestione delle situazioni di rischio e persone in condizioni psicologiche precarie, come gli aspiranti suicidi. Salmaso è rimasto al telefono con la ragazza per lunghi minuti, rincuorandola. É riuscito a farsi dare l'indirizzo della sua abitazione, tenendola occupata fino a quando i colleghi l'hanno raggiunta in una delle frazioni del paese. Entrati in casa, sono riusciti a tranquillizzarla e farla desistere dai suoi propositi suicidi, prendendosene cura prima di metterla in contatto con i servizi di supporto psicologico.

Potrebbe interessarti

  • La Notte dei Colori, feste in piazza e sui colli, lirica e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • 10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

  • «Ecco perché perdiamo forza durante l’invecchiamento»: la ricerca congiunta Vimm-Università

  • Veicoli storici: riduzione del 50% dell'imposta per i mezzi registrati fino al 2 marzo 2019

I più letti della settimana

  • Violento acquazzone nel Padovano: forte vento e grandine, alberi sradicati e strade allagate

  • Domenica di sangue: schianto tra due auto sull'argine a Codevigo, morto un 43enne

  • Tragico frontale sulla regionale 308: muore un parroco di 82 anni

  • Tragico schianto in moto alle Canarie: muore Andrea "Pizzi" Mazzin, 35enne padovano

  • Tragedia al maneggio, ucciso dal cavallo imbizzarrito. Il dramma ripreso da un collega

  • Devastante rogo in un'azienda: collassati due capannoni, morti 100mila tra polli e galline

Torna su
PadovaOggi è in caricamento