"Ho perso il portafoglio, adesso mi ammazzo", telefonata estrema al 113: salvato

Gli agenti di polizia sono riusciti a far desistere l'uomo dall'intento suicidario manifestato lunedì sera sul ponte dei Graissi, a Padova

Lunedì sera, poco prima della mezzanotte, un 55enne italiano ha chiamato il 113 dicendo: "Ho perso il portafoglio, adesso mi ammazzo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SALVATO. L'uomo si trovata in zona ponte dei Graissi, a Padova. Quando una pattuglia della polizia è intervenuta sul posto ha cercato di dissuadere l'uomo dal gesto estremo. Il 55enne era visibilimente in stato confusionale ma è riuscito ad ascoltare le parole degli agenti e a desistere dal farla finita.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Gli cade addosso la fresatrice mentre la carica con un muletto: muore imprenditore

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi che tornano a salire

Torna su
PadovaOggi è in caricamento