rotate-mobile
Cronaca Ospedali / Via Ospedale Civile

Patente sospesa per ubriachezza: si taglia le vene davanti alla commissione medica

Lunedì pomeriggio un 60enne di Montegrotto si è recato in via Ospedale Civile dove i dottori gli hanno detto "no" alla licenza di guida, lui si è ferito ai polsi

La commissione medica per la revisione delle patenti gli ha detto “no” alla restituzione della licenza di guida sospesa da qualche mese perché era stato trovato ubriaco a bordo del suo veicolo. L’uomo non l’ha presa bene e per protesta si è tagliato le vene.

Ancora ubriaco

Lunedì nel primo pomeriggio un 60enne residente a Terme Euganee aveva le verifiche di idoneità per tornare a guidare dopo che era stato pizzicato al volante con un tasso alcolico superiore a quanto consentito dalla legge. Il signore non ha superato gli esami obbligatori, risultando ancora un consumatore di sostanze alcoliche e i medici gli hanno detto negato la restituzione della licenza di guida. In poco tempo l'uomo è andato in escandescenza e ha deciso di tagliarsi i polsi con una lametta per ripicca. Fortunatamente le ferite erano solo superficiali e dopo alcuni punti di sutura è stato dimesso dal pronto soccorso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patente sospesa per ubriachezza: si taglia le vene davanti alla commissione medica

PadovaOggi è in caricamento