menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terme Euganee, Claudio Sinigaglia attacca: “Servono delle azioni mirate per il rilancio"

Il consiglierre regionale: "Ascoltiamo in Quinta commissione i rappresentanti del territorio prima di discutere una nuova legge"

“Il bacino termale dei Colli Euganei è il più importante d’Europa e da troppi tempo è alla ricerca di una sua identità. Per questo, prima di affrontare il progetto di legge riguardante la sua promozione, è bene discuterne con il territorio: sindaci, albergatori e sindacati”. A sollecitare una loro audizione in Quinta commissione è il consigliere regionale del Partito Democratico Claudio Sinigaglia che nella seduta odierna ha chiesto e ottenuto il rinvio del dibattito sul Pdl 253 ‘Disposizioni in materia di promozione del bacino termale dei Colli Euganei’.

"Confronto a 360 gradi col territorio"


“Dobbiamo capire come andare oltre i principi enunciati dalla legge e concretizzarli in azioni mirate che servano allo sviluppo del bacino termale, fondamentale per l’economia della provincia di Padova e non solo. Ci lavorano circa 4.600 addetti, il 6,9% del totale nazionale, abbiamo oltre 100 hotel, 17mila posti letto e 240 piscine termali, tanto per rendere l’idea. Dunque dobbiamo capire  bene quale direzione prendere: vogliamo far prevalere l’aspetto sanitario o quello turistico? Per questo è necessario un confronto a 360 gradi con il territorio, per fissare insieme gli obiettivi del provvedimento. È inutile agire tanto per agire, finendo poi per scontentare tutti. È un settore troppo importante, da anni in deciso rilancio, che ha bisogno di compiere le scelte giuste per fare un ulteriore salto di qualità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento