menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto in Emilia, pronti ingegneri padovani volontari per perizie

L'ordine provinciale annuncia la disponibilità all'invio di squadre di intervento per la valutazione dell'idoneità statica degli edifici colpiti dal recente sisma. Una solidarietà già manifestata a L'Aquila

“Crediamo che in un momento come questo sia fondamentale che ciascuno faccia la propria parte e porti il proprio contributo, mettendo a disposizione della collettività le proprie competenze specifiche”. Così Giorgio Simioni, presidente dell'Ordine degli ingegneri della provincia di Padova, annuncia la disponibilità della categoria all'invio di squadre di intervento per effettuare le perizie di idoneità statica necessarie a definire se sia possibile o meno rientrare negli edifici delle aree del Basso Emiliano colpite dalla serie di fenomeni sismici negli ultimi giorni.


L'ESPERIENZA ALL'AQUILA. Una solidarietà già manifestata in occasione del terremoto all'Aquila nei giorni successivi al 6 aprile 2009. “In Abruzzo ha prestato servizio volontario un centinaio di colleghi dell'Ordine di Padova – ricorda Simioni – per una settimana ciascuno. In molti mi hanno già manifestato la disponibilità a ripetere un'esperienza che, pur nel dolore della perdita, ha avuto anche il sapore della solidarietà e della gratuità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento