Cronaca

Medicina, centinaia di aspiranti specializzandi al test d'ingresso Tar: 120 le matricole riammesse

Le prove di ammissione per i candidati alle scuole di specializzazione sono iniziate martedì. Circa 500 i medici che hanno tentato la prova a Padova. Studenti vincono il ricorso: 5mila reintegrati in tutta Italia

Sono iniziate martedì mattina, anche a Padova, le prove per gli aspiranti specializzandi in Medicina. Oltre 12mila i candidati in tutta Italia per poco più di 5mila posti disponibili. Le giornate di test sono iniziate senz'altro all'insegna della tensione, dato il clima bollente che nelle scorse settimane ha avvolto un altro esame di Medicina, quello per medici di famiglia: in quell'occasione si erano accavallati i ricorsi e le polemiche per presunte irregolarità. Stavolta le cose sembrerebbero essere andate diversamente, come riportano i quotidiani locali: i test erano tutti informatizzati, da eseguire a computer e non ci sarebbero stati episodi contestati, anche se, pure in questo caso, la possibilità di dare una "sbirciatina" al compito del compagno di banco ci sarebbe stata eccome, vista la concentrazione delle aule e la vicinanza delle postazioni.

I TEST. I test sono iniziati 11. Quiz a risposta multipla da eseguire a computer. Circa 500 i candidati per un posto da specializzando che hanno espletato la prova a Padova, distribuiti nelle varie sedi universitarie di via Marzolo, via Bassi, via Venezia, via Gradenigo. Ad esame concluso, sarebbero stati in parecchi a contestare la presenza di domande per lo più di preclinica, ovvero temi biologico/molecolari. Unanime il pensiero che quiz in ambito clinico sarebbero stati più adatti a selezionare i futuri specializzandi in Medicina.

120 MATRICOLE RIAMMESSE. Intanto, sempre in ambito "medicina", sempre in ambito "test d'ingresso". il Tar del Lazio in questi giorni sta accogliendo i ricorsi di circa 5mila studenti in tutta Italia. Cifre da record, che segnano una vittoria mai vista prima per gli studenti e per il loro sindacato, l'Udu (Unione degli universitari). A Padova saranno circa 120 gli aspiranti medici riammessi nonostante la bocciatura alla prova di ammissione. Tutto era iniziato dopo che erano state rilevate presunte irregolarità durante lo svolgimento degli esami, in primis la questione "anonimato": i codici che avrebbero dovuto nascondere l'identità dei singoli candidati sarebbero stati in realtà facilmente decodificabili. Ora resterà da risolvere il problema aule. Nonché il nodo legato al numero di docenti e il fatto che per gli altri compagni i corsi siano già iniziati. Una soluzione andrà trovata visto che ci saranno circa 120 matricole in più, rispetto a quelle preventivate dall'ateneo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina, centinaia di aspiranti specializzandi al test d'ingresso Tar: 120 le matricole riammesse

PadovaOggi è in caricamento