menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Test "matematico-sessuale" al liceo Nievo Donazzan: "Diseducativo e pericoloso"

L'assessore regionale all'Istruzione commenta la vicenda, che ha visto protagonista una scuola padovana, della somministrazione agli studenti di un questionario contenente domande su temi sensibili, quali omosessualità, aborto, comportamento sessuale

"Aberrante, diseducativo, pericoloso". Elena Donazzan, assessore regionale all'Istruzione, definisce così il test "matematico-sessuale" a cui sono stati sottoposti gli studenti di due classi seconde del liceo Nievo di Padova. Si tratta di 71 domande, in cui risultano essere presenti quesiti su temi sensibili, quali omosessualità, aborto, comportamento sessuale, di un questionario che rientra all'interno di un progetto europeo attivato dall'Università di Manchester.

"DISEDUCATIVO". "Vigilerò affinché altre scuole del Veneto non sottopongano i propri studenti a questo test che non trova alcun tipo di fondamento educativo - fa sapere Donazzan - voler sapere cosa pensano i ragazzi su questioni intime e particolari limita la loro libertà di espressione e mi pare un tentativo di rieducazione estremamente pericoloso. Rieducare a che cosa? Al fatto che si deve ritenere normale un certo tipo di comportamento sessuale?", si interroga la referente regionale alla scuola.

"INGERENZE". "La misura è colma - chiosa Donazzan - e non potrò che continuare il mio impegno per contrastare le ingerenze di realtà che vogliono sovvertire l'ordine naturale delle cose, plasmando le giovani generazioni con visioni distorte del mondo. Le scuole si uniscano in questa azione ferma e determinata, mantenendo sempre e comunque il dialogo costante con i genitori che, nel caso del liceo Nievo, non erano nemmeno stati messi al corrente. Oltre il danno la beffa", conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento