Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Caso di tetano all'Ulss 15, paziente ricoverato rianimazione Cittadella

La malattia è stata contratta da un 73enne, probabilmente attraverso una ferita profonda da penetrazione di un frammento di canna di palude in occasione di una caduta accidentale avvenuta dieci giorni prima

Caso di tetano all'Ulss 15, nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Cittadella. Si tratta di un anziano di 73 anni, residente nell'Alta Padovana, ricoverato lo scorso giovedì.

CASO DI TETANO. Il sospetto di tetano è sorto perché il paziente, mai vaccinato contro il batterio, presentava un trisma importante (spasmo dei muscoli della mascella) e rigidità nei movimenti. La malattia è stata contratta, molto probabilmente, attraverso una ferita profonda da penetrazione di un frammento di canna di palude in occasione di una caduta accidentale avvenuta 10 giorni prima.

IL TETANO. Il batterio del tetano si trova ovunque. La sua straordinaria sopravvivenza è dovuta al fatto che questo microbo produce delle spore che resistono sia ai comuni disinfettanti che al calore. Se una spora, penetrando in una ferita anche piccolissima, trova delle condizioni di carenza di ossigeno, si apre e genera il batterio, che a sua volta produce la tossina tetanica. Il tetano è una gravissima infezione che provoca delle contrazioni muscolari, incompatibili con la vita in circa il 50% dei casi.

DATI. Questa infezione non verrà mai eradicata perché non avremo mai la possibilità di eliminare le spore dal terreno e più in generale dall’ambiente in cui viviamo. Dopo la campagna di vaccinazione, iniziata negli anni Sessanta, si è osservata una riduzione complessiva dei casi. Nel periodo 2001-2010 sono stati notificati in Italia 594 casi tra cui 169 decessi, con un’incidenza media annua di 1 caso per milione di abitanti (circa 60 all’anno). Oltre il 50% dei casi ha riguardato persone oltre i 45 anni di età; 3 i casi di persone tra i 15 e i 24 anni. Per quanto riguarda i bambini, si sono verificati 2 casi. Dal 2003 nel Veneto si verificano in media 10 casi all’anno (8 casi nel 2013) che riguardano soprattutto donne di oltre 50 anni non vaccinate. Nel 2011 sono stati registrati anche 3 decessi. In Veneto, dal 2008, è stato sospeso l’obbligo vaccinale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso di tetano all'Ulss 15, paziente ricoverato rianimazione Cittadella

PadovaOggi è in caricamento