Cronaca

Traffico illegale di cani da Ungheria Madre, padre e 2 figli condannati

La famiglia aveva importato illegalmente dalla propria terra d'origine 4 cuccioli di American Staffordshire Terrier. Il veterinario ne aveva chiesto il sequestro, ma i piccoli Amstaff erano stati comunque venduti

American Staffordshire Terrier (fonte web)

Una famiglia composta da padre, madre e due figli di 24 e 26 anni è stata condannata per avere venduto cuccioli di cane importati illegalmente dall'Ungheria e per non avere rispettato il sequestro amministrativo degli animali stabilito dal medico veterinario e dal sindaco.

IL VETERINARIO CHIEDE IL SEQUESTRO DEGLI ANIMALI. I fatti risalgono al marzo 2012, come riporta Il Corriere del Veneto. La famiglia, che ha origini ungheresi ma abita a Megliadino San Fidenzio, avrebbe importato illegalmente dalla terra d'origine 4 piccoli Amstaff (American Staffordshire Terrier). Si sarebbe in seguito rivolta ad un veterinario dell'Ulss 17 per provvedere a mettere in ordine la documentazione sanitaria degli animali, che non avevano ancora 3 mesi di vita e non erano stati vaccinati e provvisti di microchip.

MA LA FAMIGLIA VENEDE I CUCCIOLI. Il medico si era insospettito e aveva richiesto al sindaco di Megliadino di sequestrare la cucciolata. Tuttavia, la polizia locale, a seguito di un controllo, aveva scoperto che i quattro piccoli Amstaff erano già stati venduti, a 500 euro l'uno. In particolare, era emerso che due cani erano stati acquistati da un negozio che vende animali all'interno del centro commerciale "Megliadino".

MADRE, PADRE E FIGLI CONDANNATI. La condanna è a 2 mesi di reclusione e al pagamento di 2mila euro di multa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico illegale di cani da Ungheria Madre, padre e 2 figli condannati

PadovaOggi è in caricamento