menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tonnellate di marijuana confezionata

Tonnellate di marijuana confezionata

Marijuana dalla Spagna: sequestrate 2,6 tonnellate di droga

Il traffico internazionale di stupefacente diretto in Italia è stato scoperto dai carabinieri di Padova. 25 le perquisizioni in Veneto, 10 gli arresti, 2 immobili e un conto corrente con 300 mila euro sequestrati. Scoperta anche una partita di hashish con quantità doppia di Thc

Si è conclusa questa notte l'operazione internazionale condotta dai carabinieri di Padova in collaborazione con la Direzione centrale per i servizi antidroga (Dcsa) e con la Guardia civil spagnola che ha portato allo smantellamento di un traffico di droga dalla penisola iberica all'Italia.

I NUMERI DELL'OPERAZIONE. 10 le persone arrestate, 2,6 le tonnellate di marijuana sequestrate ad Auguillas nella Murcia, in Spagna. In Veneto sono stati eseguiti 25 decreti di perquisizione domiciliare nei confronti dei "primi acquirenti" dei grossisti, che hanno consentito il sequestro di altri minori quantitativi di marijuana ed hashish (circa 1,5 chilogrammi), già confezionati in dosi e pronti per essere spacciati e di 61 mila euro in contanti. 2 le unità immobiliari sottoposte a sequestro preventivo a Castelfranco Veneto (Treviso) e a Bassano del Grappa (Vicenza). Sotto sequestro anche un conto corrente, con circa 300 mila euro.

HASHISH SPECIALE. Dalle indagini è tra l'altro emersa la produzione di un "hashish speciale", potentissimo, denominato "soletto" o "ice" che, secondo le analisi dell'Istituto di medicina legale dell'Università di Padova, non è mai stato osservato in precedenza poiché contiene una percentuale quasi doppia di Thc e quindi è di gran lunga più pericoloso per la salute.


INGENTE SPIEGAMENTO DI FORZE. 300 i carabinieri impegnati nell'operazione appartenenti ai comandi provinciali di Padova, Treviso, Vicenza, Rovigo e Brescia, con l'ausilio di 4 unità cinofile ed elicotteri. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state emesse dal gip euganeo Lara Fortuna su richiesta del pm Orietta Canova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento