menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un chilo di stupefacente è già stato recuperato e sequestrato

Un chilo di stupefacente è già stato recuperato e sequestrato

Fontaniva, 25enne padovana importatrice di hashish dal Marocco

La giovane era un'imprenditrice dello spaccio: acquistava personalmente la droga all'estero e la introduceva in Italia ingoiandola in ovuli. Nella sua abitazione la polizia ha rinvenuto un elenco di nominativi di giovani acquirenti

Una segnalazione anonima. Parte da qui l'indagine della Squadra mobile di Padova che ha consentito di smascherare l'illecito business di una 25enne padovana residente in un appartamento a Fontaniva.

TRAFFICO INTERNAZIONALE. Nell'abitazione si registrava infatti un continuo e sospetto andirivieni di giovani. Tutti rivelatisi poi acquirenti della ragazza che è risulta essere una vera a propria imprenditrice dello spaccio. Personalmente si recava in Marocco per rifornirsi di resina di hashish quindi, prendendo a prestito una modalità tipica dei corrieri nigeriani, ingoiava lo stupefacente sotto forma di ovuli e in questo modo lo introduceva in Italia.

LA DROGA E L'ARRESTO. Un traffico internazionale a cui però gli agenti della polizia euganea hanno messo la parola “fine”. Già 80 gli ovuli sequestrati – un chilo di resina di hashish -, in attesa che la donna evacui gli ultimi. La donna è stata arrestata e messa a disposizione del pm euganeo Vartan Giacomelli. Il fidanzato è stato invece denunciato.


I NOMI DEGLI ACQUIRENTI. Gli agenti hanno inoltre trovato un libro mastro con le indicazioni di numerosi giovani acquirenti che si rivolgevano alla donna e che nei prossimi giorni saranno convocati in questura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento