Trasporto abusivo di merci dalla Moldavia, nel furgone anche sigarette di contrabbando

Trasportava persone e merci, anche di contrabbando, con destinazione Vicenza, Padova e Venezia. Autista 34enne scoperto a Santa Giustina in Colle. Sanzione di oltre 4.100 euro

In foto: le sigarette di contrabbando sequestrate, insieme ai documenti e le targhe rinvenute nel furgone; un particolare dell'intercapedine del furgone, con nascoste le stecche di sigarette

Un autista moldavo aveva messo in piedi un servizio di trasporto, totalmente abusivo, dalla Moldavia all’Italia: trasportava persone e merci, anche di contrabbando, con destinazione Vicenza, Padova e Venezia. Il giro è stato scoperto dagli agenti del Nucleo operativo sicurezza urbana della polizia locale della Federazione dei Comuni del Camposampierese. I trasporti venivano organizzati con contatti via internet o utilizzando numeri di telefoni cellulari stranieri.

CONTROLLO A SANTA GIUSTINA. Sabato pomeriggio, una pattuglia della polizia locale ha fermato un furgone Mercedes Sprinter con targa bulgara a Fratte, frazione di Santa Giustina in Colle. Al momento del controllo, sul furgone era stipata varia merce: da generi alimentari a vestiti, da TV-led a utensili meccanici. Il carico era diretto in Moldavia, con tanto di nome del destinatario riportato sui pacchi ed indirizzi. Nel vano di carico era presente anche una bilancia elettronica, per calcolare il peso dei pacchi e stabilire così la tariffa di spedizione. Nel furgone c'erano anche diversi biglietti da visita e volantini che pubblicizzavano l'attività di autotrasporto, con riportati anche i giorni e gli orari di passaggio. L'autista però non era in possesso di nessuna autorizzazione o licenza di trasporto internazionale.

SIGARETTE DI CONTRABBANDO. Ma, soprattutto, gli agenti hanno trovato, nascoste dietro una intercapedine ricavata nella carrozzeria del furgone, decine di pacchetti di sigarette di contrabbando di provenienza estera. Un traffico illecito - le norme doganali permettono il trasporto oltre confine solo di una stecca di sigarette per persona trasportata - molto fiorente, visto che in Moldavia una stecca di sigarette di marca viene venduta a venti euro, contro gli almeno cinquanta euro che occorre pagare sul mercato nazionale.

MAXI-MULTA. L'autista, un 34enne moldavo, è risultato avere già diversi precedenti penali in Italia per il reato di contrabbando. L’operazione ha portato ad una serie di multe per lo straniero, che, in conclusione di un maxi verbale, si è visto comminare una sanzione di oltre 4.100 euro. La legge prevede che, a garanzia del pagamento della sanzione, per i veicoli stranieri scatti anche il fermo del mezzo di trasporto fino a quando non si provveda alla conciliazione. Così l'autista moldavo, per poter rientrare in possesso del suo furgone e di tutta la merce trasportata, ha dovuto chiamare sul posto un amico che si è presentato con l'ingente somma, pagata in contanti nelle mani degli agenti.

TARGHE E DOCUMENTI STRANIERI. Le sigarette di contrabbando sono state sequestrate. L'autista rischia un'ulteriore multa di cinquemila euro per il contrabbando di tabacchi esteri lavorati. Sul furgone sono state trovate anche alcune targhe di veicoli stranieri, nonché diversi documenti. Le indagini sono ancora in corso per verificare la provenienza lecita di quanto ritrovato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento