menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporto pubblico il 1° maggio Sindacati: "Risolviamo i problemi quotidiani, piuttosto"

"C'è bisogno di un servizio efficiente e di qualità per 365 giorni all'anno". Questa la risposta di Filt, Fit, Uilt e Faisa, in merito alla ventilata ipotesi del comune di Padova di far circolare i mezzi, a regime ridotto, anche nella festa dei lavoratori

Il comune di Padova annuncia un piano per garantire il trasporto pubblico il primo maggio e i sindacati, rispondono. "Nel confermare la disponibilità degli autoferrotranvieri a garantire i servizi di trasporto indispensabili per la città, in particolare per le categorie più deboli, riteniamo che il primo maggio sia una giornata di festa di tutti i lavoratori, compresi ovviamente gli autoferrotranvieri".

PROBLEMI QUOTIDIANI. Il piano non è stato dunque ben accolto da Filt, Fit, Uilt e Faisa che rincarano la dose: "Siamo del parere che l’amministrazione comunale dovrebbe concentrarsi sulla soluzione dei quotidiani problemi del trasporto pubblico locale in modo da garantire il rilancio di una politica della mobilità pubblica e sostenibile all’altezza delle esigenze degli utenti, quali per esempio: corsie preferenziali, l’integrazione ferro-gomma, il biglietto unico. C’è bisogno di un servizio efficiente e di qualità per 365 giorni all'anno".

TROPPO COSTOSO. Quindi, i sindacati ci tengono a precisare che: "Valutiamo poco utile garantire un servizio nella giornata del primo maggio che, a fronte dei pochi benefici ottenuti, si rivelerebbe molto costoso per la collettività".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento