menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporto pubblico locale: indetta gara europea, tutte le novità per i cittadini

Si tratta del primo bando che di fatto porta un sistema integrato di monitoraggio dei veicoli, la bigliettazione elettronica, vantaggi tariffari e agevolazioni per l’utenza

È stata indetta dal governo una gara europea per l’affidamento dei servizi di Trasporto pubblico locale del bacino territoriale della Provincia di Padova. Un bando che prevede grandi innovazioni e servizi per la comunità. Gli obiettivi e le strategie della Provincia di Padova e del Comune di Padova per migliorare il sistema della mobilità pubblica sono stati illustrati dal presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo, il consigliere provinciale delegato ai Trasporti Elisa Venturini e il vicesindaco di Padova Arturo Lorenzoni.

IL BANDO.

“È un orgoglio – ha detto il presidente Enoch Soranzo – aver portato a termine un bando così importante, il primo nel Veneto per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale. Questo porterà soprattutto un cambiamento di sistema a livello di rete, tariffe, mezzi e strutture, e a un miglioramento dei servizi per tutta la comunità, che auspico possa far desiderare al cittadino di utilizzare il trasporto pubblico con maggior  frequenza. È il primo bando che di fatto porta un sistema integrato di monitoraggio dei veicoli, la bigliettazione elettronica, vantaggi tariffari e agevolazioni per l’utenza”. La concessione avrà la durata di 9 anni e un importo totale di euro 353.583.000 (39.287.000 euro/anno), con le offerte che dovranno pervenire entro le ore 12 del 22 maggio 2018. “C’è ancora qualche mese per la scadenza – ha detto il Consigliere Elisa Venturini – e l’auspicio è che possa arrivare una società che sia all’altezza del servizio. La Provincia di Padova ha raccolto negli anni le istanze del territorio e sulla base di queste ha formulato il bando, cercando di migliorare in molti aspetti il servizio, potenziando i collegamenti e richiedendo nuovi mezzi che rispettino l’ambiente con basse emissioni e nuove strumentazioni. Non si entrerà più in autobus solo con il biglietto cartaceo, ma anche con lo smartphone. Una grande trasformazione che inizia da questo bando di gara, e che speriamo possa offrire un buon servizio ai nostri cittadini”.

LE NOVITÀ.

La gara conferma, per tutti i servizi, le attuali tariffe per i primi 24 mesi e introduce una decisa razionalizzazione dei titoli di viaggio, biglietti e abbonamenti, per quanto riguarda i servizi offerti nei Comuni della cintura urbana. Sono state inoltre confermate e migliorate le principali iniziative e agevolazioni tariffarie promosse dalla Provincia di Padova e dal Comune di Padova come l’abbonamento integrato urbano ed extraurbano con lo sconto del 50%, la Carta Over 70 ampliando la fascia di utilizzo dalle ore 8.30 della mattina, il “biglietto famiglia” e la tessera regionale rivolta alle persone diversamente abili e ai pensionati sotto una determinata soglia di reddito. “L’Amministrazione comunale – conclude Arturo Lorenzoni – trova un bando pronto, con l’auspicio che si possano attivare politiche d’innovazione per portare il Trasporto Pubblico Locale a Padova come il mezzo preferito da tutti per accedere alla città. Puntiamo ad un’innovazione fortissima a livello tecnologico, con l’augurio che il nuovo gestore sia un partner di qualità e sappia fare di Padova una città al passo con i tempi per una mobilità sostenibile”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento