rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Tre giorni di sospensione per il musicista Opv che ha suonato al concerto No Vax

Per Giaretta, vice presidente della Orchestra di Padova e del Veneto, è «un provvedimento proporzionato». Punito solo per non aver indossato la mascherina, nessun cenno al brano "nostalgico" eseguito

Nel contratto che l'OPV fa sottoscrivere è chiaramente indicato che chi mette in cattiva luce il nome dell'Orchestra rischia addirittura il licenziamento. Ma la decisione presa in merito al professor Salomon è invece il provvedimento più leggero che si può prendere nei confronti di chi non ha rispettato il patto sottoscritto: tre giorni di sospensione. 

Provvedimento light

E' andata quindi bene al professor Alberto Salomon, che oltre ad avere partecipato al concerto per i No Green Pass eseguendo anche un sonetto "nostalgico" di chiara matrice fascista, lo ha pure fatto senza indossare la mascherina. 

Covid

E' stato questo il punto grave per Giaretta, il fatto di non aver rispettato le normative anti covdi: «La cosa importante è far capire che il rispetto delle norme è un vincolo per tutti i cittadini, soprattutto se si è a contatto con altre persone, come in questo caso addirittura i colleghi». Nessun altro commento ha voluto rilasciare, anche se quando gli facciamo notare che forse il provvedimento è light, Giaretta replica così: «Ritengo del tutto proporzionato il provvedimento». Nessun cenno al brano eseguito dal musicista, una marcetta fascista, in quella occasione. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre giorni di sospensione per il musicista Opv che ha suonato al concerto No Vax

PadovaOggi è in caricamento