menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Binari lungo Via Friburgo

Binari lungo Via Friburgo

Rumore treni merci per Interporto Interrogazione alla Regione da Idv

I residenti lamentano da anni le ripercussioni causate dai convogli che in via Friburgo transitano quotidianamente a una velocità di 60 chilometri orari causando frastuono e vibrazioni. Interrogazione di Pipitone

"Lungo la linea ferroviaria che dalla stazione di Padova va allo scalo di Padova Interporto transitano numerosi treni merci che, con il loro rumore e le vibrazioni, condizionano la vita quotidiana dei residenti nei quartieri di San Lazzaro e della Stanga. Chiedo che la Regione intervenga per abbassare il limite di velocità a 30 km orari su tutta la tratta, anche lungo via Friburgo". Così il capogruppo regionale di Italia dei valori Antonino Pipitone commentando la sua interrogazione, depositata mercoledì, dal titolo "Padova, treni merci diretti all’interporto. Diminuire la velocità a 30 chilometri orari lungo tutta la tratta".

LAMENTELE DA 10 ANNI. "Già dieci anni fa - ricostruisce Pipitone - i residenti interessati (circa 2mila persone) avevano denunciato la situazione di disagio provocata dal passaggio dei treni merci, soprattutto durante le ore notturne, quando il loro traffico è più intenso. Sotto accusa il frastuono causato dai convogli (sono circa 30 al giorno) e le notevoli vibrazioni. I vetri delle finestre sussultano, alla sera in salotto si sente tremare il pavimento. Nel tempo si è cercato di arginare il problema, collocando delle barriere acustiche lungo via Friburgo, ma la situazione non si è risolta. Le lamentele, i forti rumori e le vibrazioni continuano".

TRENI TROPPO VELOCI A RIDOSSO DELLE ABITAZIONI. "Il lato paradossale della vicenda - spiega il politico responsabile nazionale Enti locali dell'Italia dei valori – è che il limite di velocità della linea che va a Padova Interporto (circa 4 chilometri) è abitualmente di 30. Solo lungo via Friburgo, a ridosso delle abitazioni, viene addirittura raddoppiato, passando a 60. Quindi in quel tratto i treni viaggiano a maggiore velocità ed il frastuono e le vibrazioni aumentano". "Ho chiesto alla Giunta regionale - conclude Pipitone - come intende agire per parificare il limite lungo tutta la tratta, posizionare nuove e più moderne barriere acustiche, garantire il rispetto del limite di velocità per tutti i convogli ferroviari, diurni e notturni".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento