menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treni sovraffollati, pendolari in 1° classe ripresi dai controllori: forse un vagone in più

I disagi registrati sulla linea Rovigo-Padova-Venezia sono stati illustrati da Baldin (M5S) all'assessore regionale De Berti: "Una situazione inaccettabile, è indispensabile agire subito"

La consigliera regionale del M5S Erika Baldin ha incontrato lunedì pomeriggio l’assessore regionale alle Infrastrutture e ai trasporti, Elisa De Berti. All’esponente del governo veneto la consigliera ha portato le istanze e le lamentele di un enorme numero di pendolari.

I DISAGI. Nella giornata di lunedì, ad esempio, molti viaggiatori che erano sul convoglio Rovigo-Padova-Venezia delle 8 del mattino sono stati ripresi dai controllori (e non sarebbe la prima volta che accade) perché si trovavano in piedi in prima classe: ai pendolari è stato chiesto di abbandonare il vagone, nonostante il treno fosse pieno all’inverosimile, per non disturbare i passeggeri di prima classe.

L'IPOTESI DI UN VAGONE AGGIUNTIVO. “Per quanto riguarda l’affollamento dei regionali fra Rovigo, Padova e Venezia c’è l’ipotesi di inserire un vagone in più- – annuncia Baldin – Ci aggiorneremo a breve con l’assessore, ma staremo di sicuro col fiato sul collo della Regione”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento