menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roberto Baggio in Tribunale a Padova: selfie, autografi e un processo per diffamazione

Il divin codino ha portato gli animalisti dopo che il leader di centopercentoanimalisti aveva scritto alcuni post contro l'ex pallone d'oro, cacciatore appassionato

Ha firmato autografi, scattato selfie con avvocati, poi si è presentato nell’aula del tribunale di Padova. Roberto Baggio, per tutti il Divin Codino, tra i più forti giocatori di calcio di tutti i tempi, lunedì mattina si è presentato al Palazzo di Giustizia dove avrebbe dovuto costituirsi parte civile nel processo in cui è imputato Paolo Mocavero, 58enne leader di Centopercentoanimalisti.

La querela

L’ex dj è accusato di diffamazione a mezzo stampa. Il 15 febbraio del 2016 Mocavero ha pubblicato sul sito di Centopercentoanimalisti un post contro l’ex pallone d’oro: “Baggio ha il coraggio di definirsi buddista ed esercita la caccia... non conosce il significato delle parole andando all'estero per i famigerati viaggi della morte”. Baggio l'ha querelato e Mocavero si ora ritrova imputato. Per la cronaca c’è stato un vizio di notifica e il processo è stato rinviato al prossimo 18 giugno, quando Baggio potrebbe tornare in Tribunale per la gioia dei tanti appassionati dell'ex giocatore di Juve, Milan, Inter e della Nazionale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento