rotate-mobile
Cronaca Brugine

Rintracciato in un campo nomadi l'autore degli atti vandalici a Brugine

Aveva razziato una sessantina di auto in due distinti raid a Piove di Sacco e Brugine. Il responsabile ha 25 anni ed è un volto già noto alle forze dell'ordine

Dopo quindici giorni di indagini i carabinieri e polizia locale hanno identificato l'autore degli atti vandalici che nei scorsi giorni ha razziato una sessantina di auto in due distinti raid a Piove e Brugine.

Si tratta di un 25enne, già noto alle forze dell'ordine, che nella mattinata di oggi, sabato 25 maggio, è stato prelevato nel campo nomadi dove risiede ed è stato accompagnato presso la caserma dei carabinieri. Avrebbe già ammesso le proprie responsabilità. Il sindaco Michele Giraldo di Brugine ha così commentato l'azione delle forze dell'ordine di questa mattina: «Il silenzio di questi pochi giorni, è servito per avviare indagini e sviluppare nel migliore dei modi le indagini.Questo è il risultato di capacità investigative e non solo. Significa che le istituzioni del territorio lavorano e remano nello stesso verso, significa che il controllo del territorio non passa dai social ma da azioni concrete secondo quanto previsto dalle norme. Il sistema di videosorveglianza comunale di Brugine e Piove di Sacco hanno fatto il loro lavoro, sviluppato poi con altri riscontri e spunti investigativi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rintracciato in un campo nomadi l'autore degli atti vandalici a Brugine

PadovaOggi è in caricamento