menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa, anziana derubata di soldi e oro da finta installatrice di antifurti

Vittima una 75enne residente a Rubano. La truffatrice era una donna italiana che ha finto di telefonare al figlio della pensionata e di accordarsi per l'installazione in camera del sistema di sicurezza

Di nuovo truffatori in agguato nel Padovano. Vittime prescelte gli anziani.

L'INGANNO. L'ultimo episodio ieri pomeriggio a Rubano, in via della Provvidenza. Sono le ore 14. Una pensionata 75enne, Q.B., sola in casa, riceve la visita di una signora italiana di mezza età. Quest'ultima le dice di voler parlare con il figlio, che però non c'è, è fuori per lavoro spiega l'inconsapevole vittima. A questo punto la malintenzionata chiede di poter raggiungere telefonicamente il figlio e l'anziana le presta il telefono. La donna finge di parlare con il parente di un sistema di sicurezza e di accordarsi per la sua installazione nell'abitazione della madre.

LA TRUFFA. Nel corso della conversazione telefonica fasulla, ad un certo punto la truffatrice dice "posso parlare con sua madre per dove si trovano i soldi?". Ed è così che la donna, guadagnatasi la fiducia della sua preda, finisce per farsi portare nella camera dove tiene 7mila euro in contanti di risparmi e monili. La malintenzionata posiziona vicino al tesoretto un marchingegno, anche questo finto, che dovrebbe far partire un allarme nel momento in cui un ipotetico ladro dovesse mettere le mani sui soldi e i preziosi e, per dimostrare la validità del sistema di sicurezza, allontana l'anziana in terrazzo per farle sentire l'allarme in funzione. Tempo che la pensionata giri l'angolo, la donna arraffa denaro e monili e fa sparire le sue tracce. Sul caso indagano i carabinieri di Sarmeola. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento