rotate-mobile
Cronaca Portello / Via del Portello

Truffa del falso avvocato: 88enne raggirata, "salvata" dalla badante

Colpiscono gli over 80 a casa soli. Con una telefonata li invitano a consegnare loro soldi e gioielli per togliere dai guai uno dei famigliari. È questo il modus operandi della nuova formula truffaldina che sta prendendo piede anche a Padova

Suona il telefono, risponde un'anziana 88enne residente in zona Portello, a Padova. All'altro capo un signore, che dichiara di essere un avvocato, invita la donna a contattare il 112 a seguito di un incidente stradale che ha coinvolto il figlio. La donna riattacca ma il finto avvoccato rimane in linea e quando la donna compone il numero del pronto intervento ma rispondere è sempre lui.

FALSO AVVOCATO. Con questo giochetto, l'uomo intima la signora di consegnargli del denaro per risolvere i guai del figlio. Pochi minuti più tardi, un certo Luigi, mandato sul posto dal finto avvocato, suona al citofono dell'abitazione dell'anziana ma a rispondere è la badante, una 30enne di origine albanese. La giovane si insospettisce dalla presenza dell'uomo e si rifiuta di aprire. L'uomo si dù alla fuga.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa del falso avvocato: 88enne raggirata, "salvata" dalla badante

PadovaOggi è in caricamento