menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Derubata in casa da due truffatori: travestiti da vigili le spillano migliaia di euro di gioielli

La truffa del finto tecnico torna a colpire alle porte del capoluogo. Una 68enne è rimasta vittima di due uomini che millantando un problema alle tubature l'hanno derubata

Millantando una contaminazione dell'acqua sono riusciti a convincere la loro preda a radunare gioielli e contanti. É così bastato distrarla un momento per arraffare il bottino e scappare. Sulle loro tracce ci sono i gli agenti della questura.

Acqua contaminata

A chiamarli sono stati la vittima e i parenti, dopo che la donna si è resa conto della trappola. Poco prima delle 11 di martedì ha sentito suonare il campanello del suo appartamento in via Torricelli a Chiesanuova. Alla porta c'erano due uomini, uno vestito con una divisa simile a quella di un vigile urbano. Spacciandosi per incaricati dell'acquedotto, hanno millantato un problema all'acqua, che poteva creare pericolose esalazioni in casa. La vittima, ignara della bugia, si è spaventata e li ha fatti entrare.

Il furto

Dopo un fantomatico controllo il falso vigile le ha detto di radunare gioielli e contanti e chiuderli in un sacchetto dentro il frigo perché non si rovinassero. Appena riposti, l'altro ne ha approfittato per intascarli. In un lampo hanno detto di aver risolto il problema e sono spariti. Solo quando la 68enne ha riaperto l'elettrodomestico si è resa conto della truffa. La polizia ha raccolto l'identikit e avviato le ricerche. Il bottino ammonterebbe a circa 10mila euro. La settimana scorsa un trio di pericolosi truffatori era stato arrestato dopo una lunga serie di raggiri ai danni degli anziani. La piaga però non sembra destinata a placarsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento