"É in grave pericolo, ci faccia entrare". Finti tecnici terrorizzano un'anziana e la derubano

Una donna di Piacenza d'Adige ha fatto entrare due sedicenti operai che l'hanno spaventata simulando una seria perdita nella sua abitazione. Poi sono spariti con soldi e preziosi

Spacciandosi per tecnici del gas hanno approfittato dell'anziana signora, spaventandola con la scusa di un danno grave che la stava mettendo in pericolo. Quando la donna ha estratto gioielli e contanti hanno arraffato il bottino e si sono dati alla fuga.

La tecnica

L'hanno avvicinata in strada, dicendo di essere due operai addetti alla manutenzione dell'impianto e di essere stati chiamati per un guasto. A loro dire il gravissimo problema partiva proprio dall'appartamento dell'anziana e andava risolto immediatamente. Per poter procedere era però necessario un sopralluogo all'interno dell'abitazione, per capire l'origine del danno.

Il raggiro

L'83enne in buona fede li ha fatti entrare: i due uomini hanno perlustrato tutta la casa, terrorizzando l'anziana con la minaccia di una perdita pericolosa. A quel punto le hanno consigliato di radunare tutti i gioielli e il denaro presente in casa, metterli in una busta e nasconderli nel frigorifero per sicurezza. La vittima, ormai in balìa dei due malviventi, ha accettato e si è affrettata a recuperare 1.100 euro in contanti e due preziose collane in oro, riposti nel congelatore.

La denuncia

Pochi minuti e la verifica in casa si è conclusa: mentre uno dei due uomini salutava la donna, l'altro ha fatto un ultimo giro in cucina, infilandosi in tasca il bottino, del valore totale di circa 2mila euro. Rimasta sola, la donna è tornata a controllare nel frigorifero e in quel momento si è resa conto del raggiro. I due malfattori erano ormai lontani dalla sua abitazione di Piacenza d'Adige, ma l'anziana non si è persa d'animo e ha denunciato tutto ai carabinieri, che hanno raccolto la segnalazione e la descrizione dei due truffatori per dare il via alle ricerche.

L'appello dei carabinieri ai cittadini

I militari sono impegnati in una serie di attività di supporto e sensibilizzazione per prevenire i reati contro gli anziani e le persone più deboli: oltre a organizzare incontri sul territorio, l'Arma invita tutti a rivolgersi al 112 nel caso in cui si venga avvicinati da sconosciuti e si abbia il sospetto di essere in pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Donna falciata in strada davanti al Cnr: centrata da un’auto è gravissima

  • Rapina al bar: titolare legato e minacciato dai banditi armati dopo la chiusura

Torna su
PadovaOggi è in caricamento