menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finte assistenti sociali del Comune Anziani coniugi derubati 5mila euro

L'episodio è avvenuto nella mattinata di sabato in via Babale a Conselve. Due malviventi si sono spacciate per operatrici sociali, riuscendo ad ingannare moglie e marito e a portare via il cospicuo bottino in contanti

Ennesima truffa ai danni di anziani, questa volta a Conselve, in via Babale. Vittime due coniugi, un agricoltore e una casalinga, derubati di 5mila euro in contanti.

FINTE ASSISTENTI SOCIALI. È accaduto sabato mattina. Due donne ben vestite si sono presentate alla porta spacciandosi per assistenti sociali inviate dal Comune. È stata la moglie ad aprire e a farle entrare. Le malviventi l'avevano infatti convinta della bontà della loro visita, iniziando, una volta entrate in casa, una conversazione con la coppia anziani, che in alcun modo avrebbero immaginato di avere come ospiti due furbe malviventi, con intenzioni tutt'altro che benevole.

RUBATI 5MILA EURO. Ad un tratto, infatti, una delle due donne si è fatta indicare la strada per il bagno. In realtà si trattava di un pretesto per abbandonare la stanza, mentre la complice intratteneva i proprietari di casa, e avere il tempo necessario per intrufolarsi nella camera da letto ed agguantare il cospicuo bottino.

CAMERA A SOQQUADRO. Solo una volta terminata la visita, i due anziani si sono resi conto di essere stati ingannati. Nella loro stanza tutto era sottosopra e il denaro, tenuto lì per eventuali emergenze, non c'era più. Immediato l'allarme ai carabinieri della stazione locale, che hanno dato avvio alle indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento