Anziani truffati da finti dipendenti comunali che spiegano l'Imu

Nel mirino un pensionato dell'Arcella e una coppia padovana di ultraottantenni in quartiere S. Camillo ai quali un uomo, fingendosi un nuovo vicino di casa, ha sottratto gioielli e soldi

Finti dipendenti comunali porta a porta per spiegare l'Imu. Questa la trovata di una coppia di truffatori che ieri mattina è riuscita ad approfittare dell'ingenuità di un 89enne residente in via Bernardi all'Arcella che ha aperto ai due malfattori ben vestiti convinto di ricevere delucidazioni sulle modalità di pagamento della nuova tassa sull'abitazione e che invece si è visto alleggerito di 750 euro in contanti.

IL FINTO VICINO. Nel mirino di un altro truffatore è finita, sempre ieri mattina, una coppia di ultraottantenni residenti in zona San Camillo in via Angelieri. Un uomo si è presentato sulla loro porta di casa fingendosi un vicino che stava ristrutturando casa e che voleva mettere al sicuro una cassetta portavalori con dei preziosi. È così riuscito a guadagnarsi la fiducia dei due coniugi anziani che lo hanno portato in una stanza dove, confondendoli con le chiacchiere, è riuscito a sottrarre 3500 euro in contanti e orologi.

TRUFFE AD ANZIANI: TUTTI GLI ARTICOLI

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento