Truffa delle automobili pagate e mai consegnate: 40 le denunce, al via i sequestri

Molti dei truffati hanno pagato anche 20mila euro con la certezza di acquistare una macchina nuova, ma i titolari della rivendita sono spariti nel nulla

Sono circa una 40ina le persone che si sono rivolte finora ai carabinieri per denunciare i titolari del salone Auto Più di via Bezzecca. Molti di loro hanno pagato anche 20mila euro con la certezza di acquistare un’automobile nuova, ma i titolari della rivendita che sono spariti nel nulla.

Le querele

Oltre a chi ha già presentato formale querela, vi sarebbero almeno altre 60 persone coinvolte, per un giro d’affari che si avvicina al milione di euro. La maxi truffa non è stata perpetrata solo nei confronti di acquirenti padovani, ma ha coinvolto persone da tutte le regioni del nord Italia che in questi giorni si stanno rivolgendo alle locali stazioni dei carabinieri per sporgere denuncia. I gestori promuovevano le vetture in un portale per la vendita on line, con le automobili a prezzi davvero competitivi. Il modus operandi dei truffatori era quello di mettere in vendita le macchie di importazione su Auto Scout, chiedendo un acconto per trasportare il mezzo in Italia dalla Germania, con il restante denaro da consegnare al momento dell’immatricolazione. Circa un mese fa all’esterno del concessionario è apparso il cartello “Siamo in Germania per acquistare i veicoli”, ma dei due venditori si è persa ogni traccia. Ora la palla è passata alla Procura che ha aperto un’indagine per il reato di truffa aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Tragedia in serata: uomo azzannato dai suoi rottweiler viene trovato senza vita dalla compagna

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Sorpresa dalle previsioni meteo: neve in arrivo anche a Padova e provincia?

  • Scopre due persone che dormono nel suo garage: una era la proprietaria dell'immobile

  • Dormiva in un camper a Monselice una ricercata su cui pendeva una condanna a 10 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento