"Pronto, sono l'avvocato Molinari, c'è stato un incidente": un'altra anziana truffata

Martedì a Padova. Vittima una signora di 87 anni. Un uomo le ha telefonato qualificandosi come un legale e chiedendo soldi per un presunto sinistro provocato dalla figlia

Ennesimo episodio di "truffa dell’avvocato". È accaduto martedì ai danni di un’anziana a Padova

LA TRUFFA. La telefonata è arrivata all’ora di pranzo sul telefono fisso di una signora di 87 anni: un finto legale, qualificatosi come avvocato Molinari, ha comunicato alla donna che la figlia aveva provocato un incidente stradale fuori provincia e che per sanare la situazione avrebbe dovuto consegnare una somma di denaro a un incaricato, che avrebbe citofonato di lì a poco. Subito dopo, un secondo malfattore si è presentato a casa della vittima, residente nel quartiere Palestro, chiedendo la consegna di mille euro in contanti. Durante la permanenza dell’uomo nell'abitazione, l'anziana ha ricevuto una seconda chiamata dal complice che, con una scusa, è riuscito a tenere impegnata la linea telefonica permettendo quindi al malfattore di allontanarsi senza che l’anziana potesse chiamare la figlia per avere maggiori spiegazioni. Accortasi della truffa, l’anziana ha chiamato il 113 ed ora la polizia sta indagando sull'accaduto.

LA CAMPAGNA DELLA POLIZIA. Nella stagione estiva aumentano i casi di truffa, soprattutto nei confronti degli anziani. È in questo periodo che maggiormente i malfattori approfittano della loro solitudine e fragilità psicologica per mettere in atto raggiri ed inganni. “Non siete soli #chiamateci sempre” è il claim che la Polizia di Stato ha scelto di legare alla nuova campagna contro le truffe agli anziani. L’iniziativa è stata lanciata tramite un video pubblicato sulle pagine ufficiali Twitter e Facebook della Polizia di Stato e dell’Agente Lisa. Il progetto ha quest’anno un testimonial d’eccezione, Gianni Ippoliti, ideatore degli spot che, in questi giorni, verranno lanciati sui canali social della Polizia di Stato. Il conduttore televisivo, con la collaborazione degli attori Fabiana Latini e Giovanni Platania, lancia un semplice e preciso messaggio agli anziani: diffidate degli estranei e chiamate la Polizia. 

TRUFFE IN AUMENTO ANCHE A PADOVA. Il fenomeno, purtroppo, ha avuto un sensibile aumento negli ultimi 3 anni, facendo registrare il picco nel 2015 con circa 15mila casi accertati di truffe ai danni di over 65. Anche a Padova, purtroppo, la casistica è infinita. Oltre la truffa del "finto avvocato", tra le più ricorrenti ci sono quelle in abitazione che iniziano sempre con una scusa per entrare in casa: controllo del gas, lettura della luce, consegna di un pacco o, addirittura, finti appartenenti alle forze dell’ordine. In strada gli anziani vengono avvicinati in prossimità delle banche o degli uffici postali dopo aver ritirato denaro oppure vicino casa da sconosciuti che si fingono conoscenti di vecchia data, i quali, con modi gentili, si fanno invitare a casa per svuotarla dei preziosi.

L'APPELLO DELLA QUESTURA. La Questura di Padova lancia l’appello a tutti i cittadini e in particolare agli anziani a diffidare degli sconosciuti, soprattutto se si avvicinano con una scusa per chiedere soldi e preziosi ed invita a rivolgersi al 113 e alle forze dell’ordine per segnalare comportamenti sospetti o situazioni di pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Prende a calci un bancomat, palpeggia una donna, si masturba dal panettiere: denunciato

  • Tragedia in autostrada, donna muore nell'auto stritolata da due camion

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

  • Tenta il suicidio con i gas di scarico dell'auto, salvato da un passante

  • Fuoco ed esplosione in un'autorimessa: un quarantenne gravemente ferito, tangenziali bloccate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento