menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

All'esame di italiano per stranieri manda l'amico al posto suo: truffa

Un nigeriano di 19 anni si è presentato, venerdì pomeriggio, in via Lippi a Padova, per sostenere la prova. Con sé, però, aveva i documenti di un connazionale che non conosce la lingua, ma sperava di passare il test

Ha mandato l'amico più bravo a fare l'esame al posto suo. È accaduto venerdì in via Lippi, in Arcella a Padova, dove, nel pomeriggio, si stavano svolgendo le prove d'esame di italiano per stranieri che richiedono il permesso di soggiorno.

ALL'ESAME CON I DOCUMENTI DI UN ALTRO. Al posto del candidato, si è presentato un nigeriano di 19 anni. Peccato che il giovane avesse con sé i documenti di un connazionale (passaporto, permesso di soggiorno e carta d'identità), e che l'"imbroglio" sia stato subito scoperto.

TRUFFA. Il 19enne, con regolare permesso di soggiorno, parla bene la lingua italiana, ed era stato mandato dall'amico nigeriano, che invece non aveva imparato una parola, a sostenere il test, sperando in questo modo di riuscire a passarlo. Il tentativo però non è riuscito. Sul posto è stato richiesto l'intervento della polizia ed entrambi hanno rimediato una denuncia per truffa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento