Cronaca

Truffa o burla? Chiamata "da Etra" per perdita di acido: "Una bufala"

Giovedì mattina, un cittadino di Vigonza, ha segnalato all'ente fornitore di essere stato contattato da un presunto operatore che lo avrebbe invitato a non utilizzare l'acqua "contaminata" per 8 giorni: "Attenzione ai raggiri"

Ha chiamato immediatamente il call center di Etra, un cittadino di Vigonza, insospettito da una telefonata che gli impartiva strane istruzioni relativamente all’uso dell’acqua del rubinetto.

UNA "BUFALA". Ha riferito di aver ricevuto una chiamata, giovedì mattina, durante la quale dei sedicenti "operatori di Etra" gli avrebbero detto di non utilizzare l'acqua per i prossimi 8 giorni in quanto "c'era stata una perdita di acido nella condotta". Immediate le verifiche del caso con i tecnici Etra, che hanno confermato che si trattava di una bufala.

A COSA STARE ATTENTI. Un tentativo di truffa, anche se difficilmente comprensibile, o forse semplicemente una burla? In ogni caso un indebito utilizzo del nome di Etra per raggirare gli utenti, di solito anziani, che si aggiunge ai molti tentativi di truffa e, soprattutto, di intromissione nelle abitazioni private, che si susseguono in questi mesi. Molte le scuse utilizzate: dalla verifica della potabilità dell’acqua del rubinetto, alla nocività del cloro che danneggerebbe gioielli e denaro, ma non mancano i falsi tecnici che si dicono inviati per effettuare nuovi allacciamenti, vendere depuratori d’acqua o chiedere il pagamento di insoluti nelle bollette. Non c’è limite alla fantasia dei truffatori, che, una volta introdottisi nelle case, agiscono sulla buona fede e la fiducia delle persone sottraendo loro oggetti di valore o soldi.

COSA SAPERE E CHI CHIAMARE. Ecco perché è utile sempre ricordare che gli operatori Etra non chiedono mai di accedere all’interno delle case, né tantomeno sono autorizzati a chiedere soldi poiché tutti i rapporti economici fra la società e gli utenti vengono registrati direttamente in bolletta, sia nel caso di pagamento che di rimborso. Inoltre, nessun operatore o tecnico di Etra è autorizzato a far firmare a domicilio contratti o moduli, e i letturisti possono chiedere di entrare solo se il contatore si trova all’interno dell’abitazione. Se si presenta qualcuno alla porta che si dichiara inviato da Etra, è bene comunque sempre verificare, chiamando il numero verde del servizio idrico: 800 566 766.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa o burla? Chiamata "da Etra" per perdita di acido: "Una bufala"

PadovaOggi è in caricamento