«Sua figlia è senza assicurazione», ma è una trappola: la truffa all'anziana va a segno

Vittima una 83enne di Padova, che ha consegnato a una 40enne italiana 300 euro in contanti e alcuni gioielli dopo che una telefonata l'aveva informata del fatto che sua figlia era stata fermata dai carabinieri perché senza assicurazione

Non sempre, purtroppo, c'è una badante che provvidenzialmente sventa il tentativo: una donna di 83 anni è stata truffata con lo stratagemma del "falso avvocato".

I fatti

È successo nel pomeriggio di giovedì 30 maggio in via Fratelli Bandiera a Padova: l'anziana ha riferito ai poliziotti - giunti sul posto con una volante - di essere stata raggiunta da una telefonata che la informava del fatto che sua figlia era stata fermata dai carabinieri perché senza assicurazione e che, quindi, erano necessari 2.000 euro "a titolo di cauzione” che sarebbero stati ritirati da un incaricato. Quasi contemporaneamente, suonava alla porta una donna, descritta come italiana di circa 40 anni, passata all'incasso: l'83enne, infatti, è caduta nel tranello consegnandole 300 euro in contanti e alcuni preziosi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento