menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede dell'azienda teatro della truffa

La sede dell'azienda teatro della truffa

Maxi truffa in azienda: il falso corriere ritira 60mila euro di merce e sparisce

Colpaccio mercoledì pomeriggio ai danni di una nota ditta di abbigliamento di Fontaniva. Un uomo spacciandosi per dipendente di un corriere si è fatto consegnare diversi capi di pregio

Ha recitato alla perfezione la parte dell'autista, con tanto di divisa, spiegando di dover ritirare della merce per conto della società di logistica e trasporti Tnt. Una pantomima tanto ben studiata da non aver insospettito nessuno, almeno fino a quando un controllo ha portato a galla la verità.

La truffa

Ha dell'incredibile quanto mercoledì in via del Lavoro a Fontaniva, dove ha sede la Gefin Srl che gestisce il celebre marchio Cortigiani con negozi e showroom a Cortina, Milano e all'estero. Nel pomeriggio era atteso un corriere che avrebbe dovuto prelevare una partita di capi d'abbigliamento. Qualche ora prima è arrivata la telefonata di una persona che, spacciandosi per la Tnt, ha spiegato il loro addetto sarebbe arrivato in anticipo e con un furgone anonimo, poiché tutti quelli aziendali erano occupati. Quando l'autista, vestito di tutto punto, è arrivato in sed la merce gli è stata regolarmente consegnata e una volta ottenuta l'uomo si è allontanato.

L'allarme

Solo la mattina seguente, verificando lo stato della spedizione, si sono resi conto di aver affidato 58mila euro di prodotti a un truffatore. Quel falso corriere nulla c'entrava con la società di trasporti e di fatto aveva appena intascato gli abiti. Il titolare ha quindi allertato i carabinieri di Cittadella, che raccolte le testimonianze dei presenti hanno avviato la caccia all'uomo per rintracciarlo.

Le indagini

Tanti gli interrogativi, a partire da come il truffatore potesse sapere della merce pronta da consegnare. Evidentemente era a conoscenza della spedizione, ma come è riuscito a spacciarsi per un corriere e ad averne l'abbigliamento? Ha agito con la complicità di qualcuno? Si è trattato di un furto su commissione? A tutte queste domande stanno cercando di dare risposta gli inquirenti, che stanno visionando le telecamere di zona per capire come il fuggiasco sia arrivato e ripartito da via del Lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento