Finti "operatori Enel" dall'anziana Non ci casca, derubata lo stesso

Due uomini si sono presentati alla porta di una donna di 78 anni, in via Solitro a Padova. La signora non è caduta nella trappola, ma, in un momento di distrazione, uno è entrato in casa e le ha sottratto la borsa

Aveva capito che quelle due persone alla sua porta non avevano buone intenzioni. Non si è accorta, però, che uno di loro avesse approfittato di un suo momento di distrazione per entrare in casa, rubandole la borsa appoggiata sul divano.

FINTI OPERATORI DELL'ENEL. Derubata, alle 18 di giovedì pomeriggio, un'anziana di 78 anni, nella sua abitazione, in via Solitro a Padova. Due uomini hanno suonato il campanello e si sono presentati come due operatori dell'Enel. La proprietaria di casa non si è fidata e li ha lasciati alla porta, nonostante i due avessero impiegato la scusa di dover riparare una luce che non funzionava, come in effetti era.

LADRO ENTRA IN CASA. Sono stati pochi attimi. Mentre l'anziana cercava di liberarsi dei due estranei, uno di loro è riuscito, senza che la donna se ne rendesse conto, ad introdursi nell'appartamento e ad arraffare una borsetta, contenente 100 euro in contanti e documenti.

DERUBATA. La vittima ha allertato la polizia diverse ore dopo, proprio perché non aveva notato l'intruso entrare nella sua abitazione. Sono in corso le indagini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Stroncato da un malore: imprenditore muore nell'azienda fondata quarant'anni fa

  • Tremendo schianto fra tre mezzi: centauro trentenne muore in ospedale

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Vintage Festival, festa dell’uva e del vino, incontri culturali e sagre: il weekend a Padova

  • Evasione fiscale: le fiamme gialle confiscano 500mila euro di beni a un imprenditore

Torna su
PadovaOggi è in caricamento