Finge che i contanti siano contaminati: falso tecnico deruba un anziano per migliaia di euro

Ennesimo caso di truffa e furto ai danni di un anziano da parte di un uomo spacciatosi per dipendente di Aps. Ha convinto la vittima a consegnargli il denaro prima di scappare

(foto: archivio)

Non ha nemmeno dovuto rubare furtivamente il bottino. Se lo è fatto direttamente consegnare, sfruttando un nuovo stratagemma aggiunto all'ormai tristemente classica tecnica di truffa.

Acqua pericolosa

A perdere circa 6mila euro per colpa di un abile truffatore è stato un 77enne padovano. Nella tarda mattinata di mercoledì, nella sua abitazione di via Pier Maria Rosso di San Secondo nel quartiere San Gregorio, ha ricevuto la visita di un uomo. Alla porta si è spacciato come un incaricato della ditta Aps Holding che gestisce diversi servizi, tra cui quello idrico. E ancora una volta è sulle tubature dell'acqua che il bandito ha ordito il suo piano criminale. Ha convinto il pensionato che l'acqua della zona fosse contaminata da una sostanza molto pericolosa e di dover immediatamente controllare l'impianto domestico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il furto

Una volta in casa, ha fatto aprire al settantenne tutti i rubinetti e ha dato l'affondo: «L'acqua è contaminata, bisogna intervenire subito». Con l'anziano terrorizzato e in confusione, il truffatore gli ha intimato di raccogliere tutti i contanti presenti in casa. Quando la vittima si è presentata con le banconote, l'altro gli ha detto che aveva commesso un grave errore: avendole toccate con le mani contaminate dall'acqua, aveva reso pericolosi anche i soldi stessi. Con la scusa di metterli da parte, li ha fatti riporre in un sacchetto che il pensionato gli ha poi consegnato. A quel punto in pochi minuti il bandito è sparito e la vittima non ha potuto far altro che chiamare la polizia. Martedì un caso analogo si è consumato nei confronti di una coppia di coniugi di Rubano, dove a colpire erano stati due truffatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento