"Facciamo la lettura del contatore" E il finto tecnico Etra entra in casa

Nei giorni scorsi, a Limena e Mestrino, una donna spacciatasi per addetta della multiutility si è introdotta in alcune abitazioni girando per le stanze e tentando di informandosi sulla presenza di denaro contante

Con la scusa di fare la lettura del contatore, indossando un giubbino molto simile a quelli Etra, è entrata nelle abitazioni girando per le stanze, quindi ha chiesto se c’erano soldi in casa e ha detto che sarebbe ritornata. Il comportamento della donna che nei giorni scorsi ha bussato a diverse abitazioni fra Limena e Mestrino spacciandosi per un tecnico, ha insospettito alcuni cittadini che da entrambi i comuni del Padovano hanno segnalato l'accaduto al centralino della multiutility. Attenzione quindi ai tentativi di truffa, la signora in questione pare giri a bordo di una macchina nera. Etra ha immediatamente girato le segnalazioni alle autorità competenti.

I PRECEDENTI. Molti anche nei mesi passati i tentativi di truffa sfruttando il nome di Etra: sedicenti addetti Etra che suonavano ai campanelli per vendere depuratori d’acqua, per chiedere il pagamento di insoluti nelle bollette, o telefonate con cui si chiedevano appuntamenti.

MAI CONSEGNARE DENARO. "È importante ricordare - sottolinea Etra - che l’azienda non autorizza nessuno a chiedere soldi, neppure in caso di interventi a pagamento. Questi vengono addebitati in bolletta. Qualora si presenti alla porta una persona che si qualifica come addetto o tecnico Etra, bisogna chiedere il tesserino di riconoscimento. In caso di dubbio, si consiglia sempre di telefonare al numero verde dell’azienda (800 566766 per il servizio idrico, 800 247842 per il servizio rifiuti, attivi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20)".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il trattore trancia un tubo di gasolio: la perdita fa scoprire l'allacciamento abusivo

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento