Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Rintracciati quattro truffatori che operavano online tramite siti di annunci: denunciati

I carabinieri di San Martino di Lupari e di Agna hanno trovato i quattro responsabili di due truffe distinte condotte online: la prima vittima ci ha rimesso quasi duemila euro, la seconda "solo" cento euro

Ne sanno una più del diavolo. In un caso, sono riusciti a farsi accreditare quasi duemila euro su due diverse postepay facendo inserire le credenziali alla vittima da uno sportello atm, in un altro si sono limitati a cento euro.

Le truffe

Era il maggio 2020 quando un 41enne di San Martino di Lupari riceve un messaggio: due persone sono interessate ad acquistare il passeggino gemellare che aveva inserito sul sito Subito.it. I due, un 22enne di Giulianova (Teramo) e un 28enne di Roseto degli Abruzzi (Teramo), convincono l’uomo a fare un’operazione presso uno sportello atm e si fanno così versare sulle loro postepay 1902 euro. Rintracciati dai carabinieri di San Martino di Lupari, sono stati denunciati per truffa in concorso. Una situazione simile è stata vissuta da un operaio 25enne di Candiana: in aprile, nell'ambito di una trattativa per l'acquisto di una Playstation 4, una 46enne di Aversa (Napoli) e un 19enne di Napoli si sono fatti accreditare cento euro sulla postepay per poi sparire nel nulla. Li hanno trovati i carabinieri di Agna e sono stati denunciati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rintracciati quattro truffatori che operavano online tramite siti di annunci: denunciati

PadovaOggi è in caricamento