Cronaca Albignasego

Truffa per intascare i fondi Covid: ad aiutare le fiamme gialle un consulente padovano

La guardia di finanza vicentina si è valsa della consulenza di un esperto padovano per portare a termine l'indagine per frode fiscale che ha riguardato quattro società

Hanno percepito, senza averne titolo, circa 80mila euro derivanti dai fondi dell'emergenza Covid, erogati con riferimento al “Decreto Rilancio” e al “Decreto Sostegni”. Sono in tutto 7 le persone denunciate dalla guardia di finanza di Vicenza, che si è valsa dell’aiuto di un consulente fiscale di Albignasego, per aver ricevuto circa 80mila euro attraverso delle società. Sarebbero 4 le aziende coinvolte, da quanto risulta dalle indagini rese note dalle FIamme Gialle: AG Trading srl di Vicenza, Innovation srl di Vicenza, Bolgi srl di Camisano (Vicenza) e Edil2014 di Giorgio Bertelli.

L’operazione

I legali rappresentanti di alcune di queste società erano stati arrestati lo scorso 8 giugno, assieme altre 10 persone, nell'ambito dell'operazione "Scambio Posta" che riguardava un'importante frode fiscale. L'indagine ha portato i finanzieri a scoprire che gli indagati, aiutati da un consulente fiscale di Albignasego, avrebbero tratto in inganno l'Agenzia delle entrate producendo, tra l'altro, dati contabili costituiti da fatture false per poter accedere agli aiuti riservati alle imprese messe in ginocchio dalla pandemia. Per il totale della cifra ottenuta, 76.168 euro, la guardia di finanza berica ha proposto all'autorità giudiziaria l’applicazione della misura del sequestro preventivo, anche con procedura d’urgenza, del profitto del reato indebitamente conseguito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa per intascare i fondi Covid: ad aiutare le fiamme gialle un consulente padovano

PadovaOggi è in caricamento