rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Rubano

Accredita quasi mille euro a due falsi addetti Sisal, rintracciato dopo mesi uno dei truffatori

Il responsabile di una tabaccheria si era fatto convincere ad accreditare una grossa somma di denaro a due sedicenti dipendenti della società poi scomparsi. Indentificato un 66enne

Due individui hanno raggirato il gestore di un esercizio commerciale di Sarmeola sottraendogli circa mille euro. Dopo dieci mesi di indagini è stato individuato uno dei colpevoli.

I fatti

I carabinieri di Sarmeola di Rubano hanno identificato uno degli autori di una truffa ai danni del titolare di una tabaccheria del posto, raggirato nel maggio dell'anno scorso. Durante l'orario di apertura si erano presentate nel negozio due persone, spacciandosi per agenti della ditta Sisal, azienda che opera nel settore del gioco e dei servizi di pagamento, a cui la tabaccheria di Rubano è regolarmente affiliata. I due avevano convinto il titolare a eseguire una ricarica di 987 euro su una carta PostePay, allontanandosi poco dopo.

L'identificazione

Il proprietario, resosi conto che i malviventi nulla avevano a che fare con l'azienda, si è rivolto alle forze dell'ordine. Dopo lunghe indagini ieri i militari hanno identificato uno degli autori del raggiro, un 66enne nato a Perugia e residente a Roma che è stato denunciato per truffa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accredita quasi mille euro a due falsi addetti Sisal, rintracciato dopo mesi uno dei truffatori

PadovaOggi è in caricamento