menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa dello specchietto, anziano derubato di 250 euro: individuati i due malviventi

Il raggiro il 4 luglio scorso a Ponte San Nicolò, ai danni di un 82enne di Legnaro che, alla guida della sua Panda, ha sentito un urto e ha poi accostato. Intercettati dai carabinieri gli autori: due nomadi di 51 e di 46 anni, su una Golf

A seguito di indagine, i carabinieri di Ponte San Nicolò sono riusciti a risalire ai due autori della - purtroppo sempre in voga - "truffa dello specchietto", messa a segno lo scorso 4 luglio in paese, ai danni di un pensionato 82enne di Legnaro.

LA TRUFFA. L'anziano, quella mattina viaggiava a bordo della sua Fiat Panda quando, in via Marconi, aveva sentito un urto. Aveva quindi accostato con l'auto lungo la strada, venendo avvicinato da due individui su una Volkswagen Golf. Questi ultimi, lamentando il danneggiamento dello specchietto retrovisore del loro veicolo, causato - sempre secondo la messinscena - dall'urto che sarebbe stato provocato dall'anziano, gli avevano richiesto un immediato risarcimento in contanti. 

DENUNCIATI. Il pensionato, cadendo nella trappola, previo prelievo in posta, aveva consegnato ai due truffatori 250 euro. Notati da un testimone che aveva fornito utili informazioni alle ricerche, la stazione locale dell'Arma è riuscita a risalire all'identità dei due malviventi, una coppia di nomadi di 51 e di 46 anni, originari di Siracusa, denunciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento