menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Barricato in casa con la madre, intervengono di nuovo le forze speciali (I video dell'irruzione)

Dopo quanto avvenuto a Santa Giustina, i carabinieri sono dovuti entrare in azione a Solesiono per eseguire un Tso. Il blitz è stato condotto in maniera esemplare

Dopo l’intervento del 7 aprile a Santa Giustina in Colle, trascorsa nemmeno una settimana, l’Aliquota di Pronto Intervento (Api) dei Carabinieri del comando provinciale di Padova, ha operato a Solesino, nel tardo pomeriggio di martedì, per accedere all’interno di un’abitazione di via IV Novembre, dove un sessantenne si era barricato in casa assieme alla madre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna di 87 anni vive con il figlio ed è periodicamente seguita dai sanitari e dagli assistenti sociali che le prestano le cure mediche a domicilio. Da alcuni giorni il figlio non consentiva ai medici di accedere all’abitazione, rifiutando ogni forma di comunicazione. Quanto stava accadendo è stato segnalato alla stazione carabinieri che ha informato la procura di Rovigo. A sua volta, quest’ultima, ha emesso un decreto di perquisizione per accedere al fabbricato e accertarsi che l’anziana non fosse trattenuta in casa contro la sua volontà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo un primo tentativo di entrare con l’ausilio del negoziatore, visto il prolungarsi della situazione e temendo per la salute della donna che poteva avere bisogno di cure subito, si è provveduto ad accedere mediante un’irruzione delle «Api» che hanno distratto il soggetto forzando una porta al piano terra per eseguire un ingresso vero e proprio al piano rialzato dove la persona era stata localizzata. Quest’ultimo non ha opposto alcuna resistenza e nei suoi confronti è stato disposto un trattamento sanitario obbligatorio (Tso) con ricovero all’ospedale di Schiavonia, mentre l’anziana madre, trovata in buone condizioni di salute, è stata trasportata all’ospedale di Abano Terme dal personale del Suem 118.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento