Cronaca

Tra maratona e pellegrini verso Roma, il boom turistico a Padova

Fedeli sulla rotta di San Pietro per la canonizzazione dei due papi e corsa di Sant'Antonio. La città ha visto passare oltre 50mila visitatori. Previsto grande afflusso anche per il fine settimana del 1° maggio

Numeri da record per il turismo padovano nel week end del 25 aprile. Tra i pellegrini di passaggio alla volta di San Pietro e la maratona di Sant'Antonio, la città ha visto affluire circa 50mila visitatori. L'ondata non si arresterà nel week end del primo maggio, in cui si prevede un transito di 30mila pellegrini di ritorno in Polonia. Per questo, palazzo della Ragione e cappella degli Scrovegni rimarranno aperti.

L'ASSESSORE. “Cinquantamila persone in più rispetto a un fine settimana normale di primavera sono passate dal centro storico di Padova lo scorso fine settimana. Se ne sono accorti certamente i commercianti del centro e gli albergatori da cui mi arrivano previsioni ottimistiche anche per il prossimo weekend del primo maggio”. A dirlo l’assessore al Turismo ed al commercio Marta Dalla Vecchia che sottolinea la buona armonia nella macchina dell'accoglienza ai pellegrini e ai maratoneti. Ventimila gli aficionados di corsa e stracittadine, mentre oltre trentamila, secondo i dati diffusi da padre Enzo Pojana, sono stati i pellegrini transitati nella cappella delle reliquie. “Possiamo dire di aver superato bene il doppio esame – aggiunge Marta Dalla Vecchia – con molto lavoro per gli uomini della polizia municipale e i molti volontari che hanno reso possibile la festa di sport e solidarietà che Padova vive ogni anno".

PADRE ENZO POJANA. I dati aggiornati del flusso dei pellegrini che hanno raggiunto la Basilica di sant'Antonio dal 24 al 26 aprile – scrive padre Enzo Pojana – sono i seguenti: i pellegrini polacchi che hanno celebrato la Santa Messa in Basilica, accompagnati da 350 sacerdoti, sono stati circa 18.000. Ma sono 30mila, in totale, i fedeli transitati per la città del Santo. Alla cappella delle reliquie, il 24 aprile, sono passati in 5.387, il 25 aprile in 6.457 e il 26 aprile in 5.442: per un totale di 17.386. “Forse il numero di 50mila pellegrini anticipati dai media verrà raggiunto” dice padre Enzo Pojana tenendo conto anche dei flussi di ritorno su Padova dei pellegrini in partenza da Roma dopo la grande festa di domenica per i due papi santi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra maratona e pellegrini verso Roma, il boom turistico a Padova

PadovaOggi è in caricamento