menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

Hanno bevuto tutti e quattro decisamente troppo, tanto che uno dei figli è svenuto e non si svegliava più. I genitori e il fratello hanno dato una spallata alla porta del pronto soccorso per non aspettare il proprio turno

Hanno sfondato la porta scorrevole del pronto soccorso per non aspettare il loro turno: sono stati denunciati.

La vicenda

Nella giornata di domenica una famiglia di zingari ha saputo della morte di un parente. Soffocati dal dolore, hanno aperto una bottiglia di alcolici. E poi un’altra e un’altra ancora. Fino a che uno dei due figli, di 17 anni, si è addormentato e non si svegliava più. Presi dal panico, i genitori e il fratello intorno alle cinque del pomeriggio lo hanno portato al pronto soccorso ma non volendo aspettare il proprio turno, hanno dato una spallata alla porta scorrevole che conduce all’area verde. Agitati e in preda ai fumi dell'alcol hanno cercato di spiegare la situazione al medico di turno che ha preso in carico il ragazzo, fortemente assuefatto dall’alcol. Tutti e quattro sono stati identificati e denunciati dalla polizia per interruzione di pubblico servizio; la porta scorrevole non ha riportato danni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento