menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccisi da un incendio in una giostra: potrebbe essere vendetta

I due fidanzatini di 18 e 15 anni che nel 2008 morirono arsi vivi in un rogo all'interno della giostra Aladin alla sagra di Legnaro potrebbero essere stati ammazzati da un giostraio

Potrebbero essere stati uccisi da un giostraio che ha lanciato volontariamente una sigaretta accesa all’interno della giostra Aladin in cui si erano appartati. Come riporta Il Gazzettino, spunta dunque l’ipotesi di una vendetta all’origine della tragedia che nel settembre 2008, durante la sagra di Legnaro, colpì due famiglie e che vide morire due giovani fidanzatini di 15 e 18 anni.


OMICIDIO. Secondo quanto ricostruito finora i due ragazzini si erano appartati all’interno della giostra per avere un po’ di intimità quando sono stati colti di sorpresa dalle fiamme e sono stati arsi vivi. Forse il fumo incombusto sprigionatosi dal rogo li aveva già tramortiti. Fatto sta che i corpi senza vita dei due furono ritrovati solo dopo che i vigili del fuoco spensero completamente l’incendio. Da chiarire, nelle indagini, chi potesse aver voluto vendicarsi della famiglia della ragazzina, proprietaria della giostra.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento