rotate-mobile
Cronaca

Un "pezzo" del giardino di Giovanni Falcone arriva ad Agripolis

Sarà la destinazione di una delle tante gemme della pianta di Ficus nata e cresciuta nel giardino del giudice assassinato dalla mafia nel 1992 a Capaci. Zaia: «Un forte messaggio di speranza e di educazione alla legalità da trasmettere a tutti i veneti e alle nuove generazioni.Bisognerà prendersene cura con attenzione perché rappresenta la forza di chi, come il giudice Falcone, è sempre stato dalla parte della giustizia»

Dalla casa palermitana del Giudice Giovanni Falcone al Campus di Agripolis di Veneto Agricoltura. Questa sarà la destinazione di una delle tante gemme della pianta di Ficus nata e cresciuta nel giardino del giudice assassinato dalla mafia nel 1992. «Un forte messaggio di speranza e di educazione alla legalità da trasmettere a tutti i veneti e alle nuove generazioni - dice il presidente della Regione, Luca Zaia - e a loro lasciamo in eredità questa talea, di cui dovranno prendersi cura con attenzione perché rappresenta la forza di chi, come il giudice Falcone, è sempre stato dalla parte della giustizia. Una bella iniziativa che guarda al futuro e che sono certo arriverà al cuore di tutti, e dei giovani in particolare, che sapranno far crescere un albero forte e robusto partendo dalla talea che riceveranno in dono».

L'iniziativa

L’iniziativa si affianca alle celebrazioni dedicate alla Giornata Nazionale degli Alberi, in programma in tutto il paese domenica 21 novembre, alle attività legate al progetto di educazione ambientale del raggruppamento carabinieri biodiversità “Un albero per il futuro”, sostenuto dal ministero della Transizione ecologica, e all’iniziativa di educazione sociale “Radici della legalità”, che presenta come simbolo proprio l’”Albero di Falcone”. «E’ da radici sane e forti che può nascere una pianta rigogliosa – conclude Zaia – ed è per questo che siamo orgogliosi di essere parte di questa importante iniziativa, perché i valori della legalità germoglino e non si assopiscano. Da qui, nasce anche l’impegno quotidiano di chi amministra di mantenere viva la memoria, ricordando tutti coloro che ogni giorno operano per il bene della collettività e dei Veneti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un "pezzo" del giardino di Giovanni Falcone arriva ad Agripolis

PadovaOggi è in caricamento