menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unione Medio Brenta: 13 nuove telecamere per la videosorveglianza

Approvata la terza fase di implementazione della rete finanziata al 70% dalla Regione per i comuni di Codoneghe e Vigodarzere. Saliranno così a 38 gli occhi elettronici attivi sul territorio

videosorveglianzaCresce in dotazione tecnica ed efficienza la rete di videosorveglianza dell’Unione dei comuni del Medio Brenta. Dopo l’investimento iniziale, che ha consentito l’installazione di 6 telecamere nel territorio di Vigodarzere (2 a Vigodarzere, 2 a Saletto, una a Tavo, una a Terraglione) e 16 nel territorio di Cadoneghe, e dopo un secondo investimento che ha visto l’installazione di ulteriori 3 telecamere a Cadoneghe, va in porto ora anche la terza fase di implementazione della rete.

Il nuovo investimento, che coinvolge entrambi i Comuni, si rende possibile grazie a un finanziamento ottenuto dall’Unione nell’ambito del progetto integrato nel campo della legalità e della sicurezza cofinanziato dalla Regione che contribuirà con 55.300 euro, il 70% circa della spesa. La restante parte dell’investimento sarà a carico dell’Unione.

La gara d’appalto si è conclusa nei giorni scorsi: l'appalto della fornitura è stato aggiudicato in via provvisoria, ora ci saranno i dovuti controlli sull'azienda risultata vincitrice, dopo di che potrà essere perfezionata la stipula del contratto per la fornitura e l’installazione degli apparecchi.

Aumentano dunque i presidi di videosorveglianza presenti sul territorio: in particolare sono stati individuati altri punti meritevoli di osservazione dal punto di vista della sicurezza urbana, della viabilità, della tutela del patrimonio, dell’ordine pubblico e della pubblica sicurezza in generale.

CADONEGHE. Per quanto riguarda il comune di Cadoneghe, il progetto iniziale prevede l’installazione di 6 nuove telecamere: due in prossimità della sede municipale, una alla rotatoria Matteotti-Garibaldi, un'altra nell'area della struttura per anziani “Spinelli” di via Leopardi, poi in zona industriale in via Einstein e una sesta all'intersezione stradale tra le vie Roma e Vecellio.

VIGODARZERE. Alle nuove telecamere installate nel territorio di Cadoneghe se ne aggiungeranno altre 6 nel territorio di Vigodarzere: una di fronte al municipio, una in piazza località Terraglione, una alla rotatoria Marconi-Capitello, un'altra alle scuole di Tavo, poi all'intersezione intersezione tra le vie Villabozza e Da Bassano e un'ultima all'intersezione tra le vie Roma e Cavour.

Due le nuove telecamere per la lettura delle targhe che verranno installate a Vigodarzere - a Cadoneghe ve ne sono già in uso tre – in grado di registrare tutte le auto in transito leggendone e memorizzandone la targa. In caso di indagini di pubblica sicurezza, potranno fornire dati di importanza fondamentale.

“Rispetto alla gara d’appalto, è intervenuta una miglioria – spiega il comandante della polizia dell’Unione, Romeo Daniele – la ditta aggiudicataria è stata disponibile, nella sua offerta, ad installare una telecamera in più in via Bordin e quindi a Cadoneghe i siti saranno 6 ma con 7 complessive nuove telecamere. Se tutto procederà come previsto – aggiunge – entro giugno sarà completata la fornitura e l’installazione completa delle 13 nuove telecamere. Dopodiché avremo un totale di 38 telecamere attive sul territorio di competenza dell’Unione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento