menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unità d'Italia, il 150° Veneto si chiude da dove è iniziato: Padova

La manifestazione conclusiva dell'anniversario della creazione dello stato italiano del 17 marzo 1861 si terrà oggi, sabato 17 marzo, nell'aula magna del Bo, dove un anno fa il consiglio regionale aveva dato il via ai festeggiamenti

Il cerchio dei festeggiamenti per il 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia si chiude oggi, sabato 17 marzo a Padova, città da dove il consiglio regionale veneto aveva dato il via alle manifestazioni in programma nel corso dell'intero ultimo anno.

SCUOLE PROTAGONISTE. L'appuntamento nell'aula magna del Bo. Ospiti d'onore e al tempo stesso protagonisti saranno i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado, promotrici di originali lavori di approfondimento per rievocare gli ultimi due secoli di storia nazionale.

FESTA CIVILE NAZIONALE. Una data non a caso, quella del 17 marzo, visto che in questo giorno, nel lontano 1861, si tenne la prima seduta del parlamento italiano. Ricorrenza che il governo ha appena promosso a festa civile nazionale come "Giornata dell'anniversario dell'unità d'Italia", una nuova solennità civile che, senza alterare il calendario delle festività, aggiungerà la data del 17 marzo all'elenco delle giornate istituzionali da ricordare e celebrare.


LE PERSONALITÀ POLITICHE. A tirare le somme delle tante iniziative istituzionali promosse in Veneto per i 150 anni sarà il presidente del consiglio regionale Clodovaldo Ruffato, affiancato dal vicepresidente Franco Bonfante, dal prorettore vicario dell'Università di Padova Francesco Gnesotto, dal sindaco di Padova Flavio Zanonato, dalla presidente della Provincia Barbara Degani, dal prefetto di Padova Ennio Mario Sodano e dal sindaco di Vicenza Achille Variati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento